Statistiche di accesso
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
Merateonline > Cronaca > dal territorio
Scritto Luned 31 maggio 2010 alle 15:03

Osnago: 1 ed. per ``Brianza che lavora``
con 120 stand. Mutti: il presente impegnativo,
il futuro, da conquistare

Osnago
immagine 10780

?Ho visto la gente stupita per la qualit? degli stand e per l`ordine dell`ambiente? ha spiegato il presidente dell`associazione Vera Brianza Giuseppe Mutti. ?Ma questa ? la solo la prima edizione di `Brianza che lavora`, si dovranno abituare.?



Franco Keller presidente di Confindustria, Giuseppe Mutti presidente
di Vera Brianza e Giancarlo Magni presidente della Fiera di Osnago

Gli imprenditori del territorio - avvalendosi della competenza e dell`amicizia del presidente della Fiera di Osnago Giancarlo Magni ? hanno promosso questa ?fiera del lavoro e dell`impresa? anche per celebrare i vent`anni di attivit? dell`associazione Vera Brianza.






Da venerd? 28 a domenica 30 addetti ai lavori e semplici cittadini hanno potuto toccare con mano il lavoro di un`ampia gamma di aziende: dalla piccola attivit? di prodotti tipici a gestione famigliare alla multinazionale con milioni di euro di fatturato. Inoltre - come ha sottolineato l`Ing.Franco Keller nel suo intervento dal palco ? ? stato possibile per le aziende incontrarsi e realizzare quella ?fraternizzazione incrociata del business? cos? importante per chi opera sullo stesso territorio.





Da sinistra Antonello Formenti, Giuseppe Guetta, Marco Benedetti, Ennio Fumagalli, Ramona Brivio


?


?Non siate timidi, ? ha esortato il presidente Mutti rivolgendosi agli imprenditori presenti in sala ? qui potete vedere le eccellenze che il nostro territorio ha saputo generare e che devono essere uno stimolo all`innovazione e all`impresa, proprio in questa congiuntura cos? faticosa.

?



Questa fiera vuole essere una vetrina per offrire alle imprese del territorio l'opportunit? di farsi conoscere ed esprimere il valore del Made in Italy, con un occhio puntato all'imminente Expo 2015. Volendo riassumere in un motto la nostra volont? direi che abbiamo un passato leggendario, un presente impegnativo, un futuro da conquistare.?

?

?




?


Sul palco sono quindi saliti uno dopo l`altro gli A.D. e i presidenti delle pi? importanti realt? imprenditoriali del territorio: Giorgio De Cuppis della Altec SpA che con l`offerta di servizi informatici e assistenza tecnica ad oggi fattura 51.000.000 di euro l`anno, lavorando a stretto contatto con tutte le pi? grandi multinazionali del settore;

?




?


Marco Fumagalli della Fumagalli Edilizia Industrializzata di Bulciago, numero uno con 50.000.000 di euro di fatturato nel comparto della costruzione di ville prefabbricate, capannoni industriali e centri commerciali, all`avanguardia nella ricerca dell`edilizia eco-sostenibile col progetto promosso con la collaborazione del Comune di Milano ?Casa del Ben-Essere?, il cui modulo esemplificativo pu? essere visitato fino al 4 Luglio presso i giardini Indro Montanelli a Milano;



Il presidente Giuseppe Mutti


Claudio Accorsi di Elemaster, azienda nata trent`anni fa in una cantina di Lomagna e che oggi fattura qualcosa come 100.000.000 di euro l`anno operando nell`ambito del silicio e della produzione di software, trainando circa 400 piccole aziende di indotto.




Gli ambiti d`interesse della Elemaster si sono sviluppati fino a comprendere bionica, robotica, tecnologia militare e Formula Uno. ?Come immaginiamo che sar? la produzione manifatturiera del futuro? - ha domandato alla platea l`ing.Keller. Possiamo prevederlo fin da oggi: estremamente evoluta dal punto di vista tecnologico. Dunque una realt? come quella di Elemaster rappresenta un esempio imprescindibile.?

?




La parola ? quindi passata alla politica, con l`On. Raffaello Vignani: ?Le regole non sono tutto come ho sentito dire da Romano Prodi in una recente intervista ? ha esordito il parlamentare, vicepresidente della commissione attivit? produttive ? Il fiume non ? gli argini, il fiume ? l`acqua. Le regole non sono tutto; la responsabilit? ? tutto. Libert? vuol dire responsabilit? e la libert? si realizza nel lavoro. Le lungaggini burocratiche per avere le varie autorizzazioni non sono solo un fastidioso ostacolo, ma in tempi come questi sono un vero e proprio delitto. E` per questo che invito tutte le amministrazioni locali ad un patto di responsabilit? con noi e con gli imprenditori.?




Di rimando il vice-presidente Antonello Formenti ha spiegato che in provincia sono state attivate tutte le procedure per snellire gli adempimenti burocratici delle aziende e che invece sarebbe opportuno aprire un tavolo per distribuire meglio le risorse sul territorio. ?Marted?, in consiglio, dovr? dar conto di importanti tagli governativi?. A questo punto il presidente Giuseppe Mutti ha ?ripreso? il relatore, invitandolo a restare sul tema dell`impresa brianzola.




Il sindaco di Osnago Paolo Strina ha voluto sottolineare l`importanza dell`istruzione e la valorizzazione del merito: ?Mi sono laureato alla sera, lavorando di giorno. Prendevo 400.000 lire e avevo un potere d`acquisto comunque superiore ai precari di oggi che prendono 800-1000 euro. Oggi i corsi serali in universit? non esistono pi?. Ma ? nostro compito permettere ai migliori di emergere. Come Paese non lo stiamo facendo. Certo, dobbiamo sostenere il lavoro permettendo alle aziende la giusta flessibilit?, ma insieme alla flessibilit? dobbiamo dare alle persone una rete di sicurezza. Come Paese non lo stiamo affatto facendo. Occorre inoltre considerare che il lavoro e il capitale oggi come oggi sono tassati molto ma molto di pi? che le rendite finanziarie. Questo sottrae risorse anche alle imprese. La politica deve compiere delle scelte. Nessuno ? da Prodi a chi ne ha preso il posto dopo - negli ultimi anni ha avuto il coraggio di farle.?




In chiusura l`intervento del presidente della Fiera Giancarlo Magni, che ha voluto sottolineare come il volontariato sia in qualche modo l`anima antica della Fiera, che ? poi la stessa dell`associazione San Francesco con cui da anni opera nel cuore dell`Africa, insieme a centinaia di volontari da tutta Italia.

Massimo Colombo

?



© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco